TUTTO IN FAMIGLIA

Egregia prof. Lazzerini,

noto con compiacimento che il Chiostrino dei morti (ingresso secondario alla Facoltà di Lettere, via Alfani 37), luogo prediletto dai miei due amici fantasmi alle cui conversazioni tante volte ho assistito, è assurto alla homepage dell’Ateneo fiorentino. Ateneopulito ha lanciato l’idea: siamo proprio geniali, e tutti ci copiano! Ma, scherzi a parte, in quell’immagine io scorgo un funesto presagio. Lo sa, cara Professoressa, che il Rettore e il Prorettore ai rapporti internazionali (il filosofo prof. Sergio Givone, ordinario di Estetica nella nostra Facoltà) hanno lasciato, anche fisicamente, l’Aula Magna di San Marco per trasferirsi - per ora provvisoriamente, poi chissà ... - al SUM? Proprio nell’Altana di Palazzo Strozzi (che ormai nell’ambiente universitario fiorentino sta cambiando nome, visto che davanti all’affricata sempre più spesso compare una nasale epentetica) si svolgerà il 12 novembre 2008 un "Seminario su Scienze socio economiche ed umanistiche (7° Programma Quadro)". Riunioni informative di questo tipo, che vedono anche la presenza di funzionari della Comunità Europea, si erano sempre svolte presso il Rettorato di piazza San Marco. Ma ora l’Ateneo fiorentino - Rettore, prorettore e staff al completo - rinuncia alla sua sede storica e si fa ospite dell’Ateneo concorrente, il SUM, verso il quale nutre un affetto particolare e inspiegabile, al punto che gli mette persino a disposizione il proprio personale, mentre gli amministrativi dei nostri Dipartimenti sono tutti sull’orlo di una crisi di nervi per i drastici tagli che si profilano all’orizzonte.

A questo proposito Le segnalo un particolare interessante: il responsabile organizzativo del Seminario è la dott. Daniela Orati. Ma Lei lo sa chi è la dott. Orati? Nooo? Allora glielo dico io: oltre che Responsabile dell'Ufficio Formazione e Sviluppo del Personale dell'Università di Firenze, è la consorte del prof. Schiavone, Rettore del SUM, ovvero mister l’Eccellenza-sono-Me. Che stile, che rigore, che classe! Da episodi di questo tipo emerge con chiarezza quale senso della dignità e delle istituzioni abbia l’attuale governo dell’Ateneo. Chi predica la continuità dovrebbe riflettere: sono in tanti, ormai, a sentirsi intollerabilmente umiliati e offesi da nepotismi, privilegi, accordi sottobanco, compromessi avvilenti dietro i quali s’intuiscono ricatti o voti di scambio. Non ho parole. Però mi ostino a conservare un barlume di speranza: osservo con grande soddisfazione che il suo pezzo "Che figura, Eccellenza" è stato ripreso in un articolo di Franca Selvatici apparso su "Repubblica" il 25 ottobre 2008 col titolo: "SUM. 1000 Euro a lezione: è polemica sull’Istituto". E vedo anche che Ateneopulito ha fatto boom, superando largamente le CINQUANTAMILA visite. Leggerà il nostro sito il ministro Gelmini? E continuerà ad apprezzare l’autoproclamata eccellenza del SUM?

                                    Cordialmente suo

                                        Ireneo Galizia

Firenze, 4 novembre 2008